I ricami del gelo  

(Ruscelli)

Nella notte fredda

Il gelo si desta
e comincia a ricamare d’argento
i sassi,
i vetri,
le erbe tenere del prato.
al mattino il sole si leva
da dietro il monte
e sfila i ricami del gelo.
I vetri,
i sassi
e l'erba
piangono i loro ricami
che si sfilano

 

I RICAMI DEL GELO

L'ANGOLO DELLA POESIA...e non solo...

E' dolce primavera

Alla selve, alle foglie dei boschi è dolce primavera;
a primavera gonfia la terra avida di semi.
Allora il Cielo, padre onnipotente, scende
Con piogge fertili
E accende ogni suo germe. Gli arbusti risuonano
Del canto degli uccelli, i prati rinverdiscono.
E i campi si aprono: si sparge la tenera acqua;
ora al nuovo sole si affidano i nuovi germogli.

                                         VIRGILIO